In questo articolo si parla di:

Non parliamo spesso di bmx. Forse nemmeno parliamo spesso di gare e competizioni. Ogni tanto però un fulmine a ciel sereno sconvolge il nostro immaginario e siamo quindi portati a farlo. E’ il caso di questa che sembra in realtà una notizia falsa. Dopo il secondo posto ai Crankworx di Rotorua a inizio aprile per il monzese Torquato Testa, ora tocca a Simone Burraco, Genovese classe 1991 a far parlare di se in quello che è lo strano mondo delle due ruote freestyle.

Simone Barraco competes at Summer X Games at the US Bank Stadium in Minneapolis, Minnesota, USA on 14 July 2017.

Simone Barraco ha appena ha conquistato la medaglia di bronzo nella bmx Street agli X Games estivi 2017 a Minneapolis.
Il giovane e talentuoso atleta ligure del team Red Bull ha fatto la storia, diventando il primo italiano a conquistare una medaglia nella BMX agli X Games.
Tra i rider più quotati per lo “street”, Simone non ha deluso riuscendo a salire sul terzo gradino del podio dello US Bank Stadium dietro agli americani Garrett Reynolds e Devon Smillie, piazzatisi rispettivamente primo e secondo.

Una storia fatta di piazzamenti finalmente coronata con la medaglia

Il genovese Barraco ha partecipato agli X Games dal 2012 al 2014, piazzandosi 5° per ben 3 volte, e ora ha finalmente conquistato un posto sul prestigioso podio.

Simone Barraco practices at Summer X Games at the US Bank Stadium in Minneapolis, Minnesota, USA on 13 July 2017.

Questo evento per Simone sarà anche l’occasione di scoprire tutti gli angoli di Minneapolis, visto che il rider resterà in città anche la prossima settimana per filmare un video con il Team Shadow.

Oltre allo Street dove Barraco ha guadagnato il suo bronzo, per la BMX sono andati in scena anche i contest Dirt, Park, Vert e lo spettacolare Big Air.

(L-R) Devon Smillie, Garrett Reynolds, and Simone Barraco celebrate on the podium at Summer X Games at the US Bank Stadium in Minneapolis, Minnesota, USA on 14 July 2017.

Gli X Games, le “olimpiadi” degli sport estremi

Dal 1995 gli X Games sono sinonimo di action sport portando in scena sport come skateboarding, BMX e motocross, praticati dai migliori talenti provenienti da tutto il mondo che accedono all’evento solo su invito. Agli X Games si alza talmente tanto l’asticella che gli spettatori  sono stati spesso testimoni di cose incredibili come il 900 di Tony Hawk, il doppio backflip di Travis Pastrana nel motocross freestyle o il primo triplo cork di Torstein Horgmo nello snowboard.

redbull.com