In questo articolo si parla di:

Taurus, tra le bici più classiche del panorama italiano, apre all’elettrico.  Dalla collaborazione con il Politecnico di Milano, la bici ultracentenaria passata sotto la guida di Protom nel 2016, presenta, in collaborazione con  Zehus, la linea di bici a pedalata assistita. Zehus è leader in Europa  nei sistemi di potenza e connettività all-in-one per le bici a pedalata assistita. La Linea È propone tre nuovi modelli di biciclette Taurus a pedalata assistita: le e-bike con l’accento dalla forte personalità, nelle versioni È donna e È uomo, e il modello Limited È, con telaio a rondine e manubrio artigianale.

Il sistema ZeHus, con motore, batteria ed elettronica integrati nel mozzo posteriore gestiti dall’applicazione dedicata Bitride, consente di avere un’autonomia infinita. Questo grazie alla tecnologia KERS (Kinetic Energy Recovery System) che permette di ricaricare la batteria nelle fasi di inerzia, ossia in discesa e pedalando in senso antiorario. Con la batteria nascosta nel mozzo, le nuove e-bike conservano lo stile classico ed elegante di Taurus. Le selle sono a cura di Brooks che  fornisce in tre colorazioni diverse, la carrozzeria è in acciaio come la forcella, mentre il mozzo è in alluminio. Gli pneumatici sono forniti da Shwalbe e richiamano in tutto le coperture delle bici tradizionali.

taurus1908.com