In questo articolo si parla di:

100 giorni circa alla Ortler Bike Marathon, tante buone notizie in vista della quinta edizione del 1° giugno nell’altoatesina Val Venosta. Attualmente il numero di iscritti supera abbondantemente quota 600 e tra i partenti da Glorenza vi saranno anche atleti del calibro di Urs Huber – campione svizzero specialista delle marathon che giunse terzo nell’itinerario principale della passata edizione – e la fuoriclasse italiana Maria Cristina Nisi, la quale ha recentemente cambiato squadra tornando così nella sua Toscana.

Confermati i due tracciati, capaci di conquistare i palati più esigenti dei concorrenti su ruote grasse, gustandosi dopo la partenza dalla “Bomboniera dell’Alto Adige” il marathon di 90 km e 3000 metri di dislivello o il classic di 51 km e 1600 metri di dislivello. Nel mezzo un’infinità di meraviglie e attrazioni turistiche quali il Monastero di Monte Maria, il Lago di Resia dalle cui acque spunta il campanile sommerso, e ancora Castel Coira al cui interno i bikers sfileranno, facendo ritorno a Glorenza dopo qualche ora e la sensazione di aver compiuto anche un giro culturale e turistico, senza ovviamente perdere d’occhio il cronometro. L’attesa è tanta, i corridori d’élite non si faranno attendere, ma Huber e Nisi sono indubbiamente candidati a posizionarsi sopra uno dei gradini del podio.

La neve ora abbonda in Val Venosta, e i bikers dovranno pazientare ancora qualche mese per testare i percorsi di gara, probabilmente disponibili a partire dal mese di aprile, ma nell’attesa sarà bene pensare ad iscriversi per tempo, l’organizzazione merita e la Ortler Bike Marathon è divenuta in pochi anni una delle competizioni più ricercate del panorama nazionale.

ortler-bikemarathon.it