In questo articolo si parla di:

Il gruppo finlandese Amer Sports pare intenzionato ad allontanarsi dal mondo del ciclismo. Il primo passo verso la concretizzazione di questa strategia, passa per l’annuncio di vendere Mavic la fondo Regent. Il prezzo di vendita non è stato reso pubblico, pare comunque che da questa transazione sia per ora escluso l’altro brand di Amer Sports nel ciclismo di alta gamma: Enve.

Il completamento dell’operazione è previsto per il secondo trimestre del 2019, comunque prima della prevista acquisizione da parte del gruppo del consorzio di investitori di Hong Kong guidato da Anta Sports. Il colosso finlandese di articoli sportivi, ha catalogato la sua attività nel settore ciclo come: “discontinued operations” focalizzando la strategia verso settori a più ampia crescita. La vendita non parrebbe avere a che fare con performance negative del marchio in sé, ma piuttosto con una strategia del gruppo, che ricerca guadagni più veloci e più facili nell’ottica speculativa che è propria di questi grandi gruppi. Inoltre il settore ciclo non si adatterebbe a sinergie più ampie: “Come parte della nostra strategia, continuiamo a focalizzare il portafoglio e le capacità del gruppo verso aree di crescita più rapida, e migliore redditività. Nel corso di questo ciclo abbiamo concluso di non essere il miglior proprietario possibile per Mavic, che rappresenta solo il 3% circa delle nostre vendite e che ha driver aziendali distinti e poche sinergie rispetto al gruppo. Crediamo che l’iconico marchio Mavic abbia un forte potenziale, che sarebbe meglio realizzato come parte di Regent “.,  ha commentato il presidente e amministratore delegato di Amer Sports Heikki Takala.