In questo articolo si parla di:

Aiutare le donne a scoprire nuove possibilità attraverso il ciclismo è l’obiettivo dichiarato di Liv, che intende avvicinare più donne a questo mondo attraverso prodotti specifici. Liv infatti è il brand di Giant completamente dedicato alle sportive che amano sfidare se stesse attraverso lo sport e che vivono la vita in movimento. Una mission che parte dalla volontà di creare l’esperienza perfetta per le donne attraverso biciclette disegnate specificamente per il corpo femminile, basandosi sulle linee guida delle “3F”, “Fit, Form, Function” ovvero fit perfetto, design curato e funzionalità senza compromessi.

La Liv Amiti E+ 2 è la proposta di Liv per l’uso su strada o su percorsi misti con il supporto della pedalata assistita: una bici in grado di assecondare la voglia di movimento su tutte le strade.

Studiata per il corpo e la conformazione femminile utilizzando la filosofia del design 3F di Liv sfrutta il supporto del motore elettrico Syncdrive Sport powered by Yamaha che aiuta la pedalata. Una bici indicata per gli spostamenti in città e fuori città, su strada e sui sentieri di ghiaia.

Il motore Syncdrive Sport (su base Yamaha) è equipaggiato con la batteria EnergyPak 400 e comando ergonomico al manubrio che consente di selezionare la modalità di assistenza alla guida con un semplice tocco del pollice. Spicca il display di controllo “RideControl Evo” percontrollare con chiarezza livello della batteria, supporto di assistenza, velocità e distanza percorsa. Il motore SyncDrive Sport da 80Nm è capace di offrire cinque modalità di assistenza alla pedalata: Eco, Eco+, Normal, Sport, Sport+, assicurando una pedalata rotonda, dolce e progressiva grazie alla tecnologia intelligente PedalPlus in cui 4 sensori di coppia permettono di misurare la forza che il ciclista sta esercitando sui pedali e di variare in automatico l’erogazione del motore. Inoltre, il sistema di carica Smart Charger permette di arrivare al 60% di autonomia in un’ora e mezza di carica: un vantaggio per coloro che hanno bisogno di una carica extra durante i giri più lunghi, permettendo di massimizzare le pause.

liv-cycling.com