In questo articolo si parla di:

Si è appena concluso a Cesenatico il lungo weekend della Nove Colli, la granfondo di ciclismo su strada più antica al mondo, non a caso nominata la Regina delle Granfondo. L’appuntamento internazionale che ogni anno chiama a sé migliaia di ciclisti e appassionati per una tre giorni di festa e di sport. Anche quest’anno da giovedì 16 a domenica 19 maggio Cesenatico ha fatto da sfondo ad eventi ed iniziative che hanno intrattenuto fino alla giornata conclusiva interamente dedicata alla granfondo.

Numeri importanti anche per questa edizione

Per motivi di sicurezza e logistici il tetto massimo di partecipanti alla gara per questa 49a edizione era fissato a 12.000. Sold out in poco tempo, come succede ormai da diversi anni. Di questi: 817 donne, 1.304 stranieri e 53 nazioni rappresentate, con in testa la Germania (337 iscritti), per un impatto totale della manifestazione tra i 13 e i 21 milioni di euro, come risulta dai dati analizzati dall’Università di Bologna. Si tratta dunque dell’evento più importante di maggio di tutta la Riviera Romagnola ed è la manifestazione che a Cesenatico e dintorni dà il via alla stagione turistica. In alternativa al percorso classico di 205 chilometri, che rende la Nove Colli così spettacolare, i partecipanti avevano a disposizione anche il percorso medio di 130 chilometri, con quattro colli anziché nove, compreso il Barbotto che è riconosciuto essere il più duro.

Nove Colli E-Power, la prima volta delle e-bike in una granfondo

Questa edizione ha visto anche la prima volta ufficiale delle e-bike nel mondo granfondo. La Nove Colli, che ha realizzato un logo dedicato della prova, ha previsto una griglia di partenza esclusiva per le biciclette assistite elettricamente, con il via fissato 10 minuti dopo quello dei partenti in griglia verde. Il percorso era interamente dedicato e i chilometri da percorrere 96. La Nove Colli E-Power era aperta a tutte le tipologie di velocipedi assistiti con motori da 250 watt massimo, e batterie da 300 ai 750 kwh.

Nove Colli #BeGreen

“Be Green” è tra i motti che hanno accompagnato la 49a edizione della Nove Colli. Grande attenzione, infatti, da parte degli organizzatori all’impatto ecologico con la creazione di apposite ecozone: isole verdi lungo il percorso nelle quali i partecipanti potevano gettare i propri rifiuti durante la gara. La Nove Colli inoltre ha fatto propria la lotta conto la plastica, cercando di eliminarla il più possibile: posate e stoviglie dei ristori e del Pasta Party compostabili, grazie alla biodegradabilità dei materiali.

Fiera Internazionale Ciclo & Vento

Venerdì 17 c’è stata l’apertura della fiera Internazionale Ciclo & Vento in Viale Carducci, zona centrale di Cesenatico. Presenti diversi brand del settore coi propri stand. Tra questi i partner e gli sponsor della manifestazione. Una bella occasione di incontro tra aziende e appassionati. Nonostante le condizioni meteo non ottimali del weekend, caratterizzate da un continuo alternarsi di rovesci e sprazzi di sole, l’affluenza è stata comunque positiva.

Il presidente Alessandro Spada ha espresso la sua soddisfazione per questa edizione della Nove Colli: “Una bellissima edizione nonostante il tempo un po’ capriccioso. Quella di quest’anno è stata la partenza più emozionante di sempre, ma la cosa più importante è stato lo svolgimento regolare della manifestazione. Un grazie alle istituzioni per lo sforzo fatto recentemente per rifare una parte dei manti stradali. C’è ancora molto da fare ma questa è la strada giusta. Dalla prossima settimana inizieremo a lavorare sulla 50esima edizione: sarà qualcosa di indimenticabile “. 

La 50esima edizione si terrà domenica 24 maggio 2020.

novecolli.it