In questo articolo si parla di:

Volvo sta collaborando con il principale marchio svedese di sport e sicurezza POC per una serie di crash test sui caschi da bici in rapporto agli impatti contro le auto. Il progetto fa parte di un nuovo programma di ricerca che mira a proteggere ulteriormente i ciclisti. Il rilevamento del ciclista con frenata automatica completa utilizza le telecamere e i radar dell’auto per rilevare i ciclisti, avvisare il conducente di una collisione imminente e intervenire sul comportamento dell’auto. Lo sviluppo dei sistemi di frenata automatica di emergenza e di rilevamento pedoni di Volvo Cars è in linea con la sua visione della sicurezza.

Il progetto di ricerca Volvo-POC consiste in una serie di crash test appositamente progettati presso gli impianti di ricerca sulla sicurezza di Volvo Cars a Göteborg, in Svezia e fa parte di un più ampio progetto di ricerca per comprendere i tipi di lesioni a lungo termine sostenute dai ciclisti. Durante questi test, i caschi per bici POC vengono indossati da teste di dummy crash montate su un banco di prova, da dove vengono lanciati verso diverse aree del cofano di una vettura statica Volvo, a diverse velocità e angoli per varie misurazioni. I test si basano su procedure esistenti per la protezione della testa dei pedoni. Ciò consente a Volvo Cars e POC di fare un confronto diretto tra indossare un casco e non indossare un casco.

 

Un obiettivo importante, la sicurezza

 

Gli insegnamenti del progetto di ricerca aiuteranno POC a rendere i suoi caschi più sicuri e più protettivi in ​​caso di incidente in auto-bici, mentre forniranno approfondimenti e informazioni a Volvo Cars in caso di questi tipi di incidenti per lo sviluppo futuro dell’auto.

Questo progetto con POC è un buon esempio del nostro spirito pioneristico in fatto di sicurezza“, ha affermato Malin Ekholm, responsabile del Volvo Cars Safety Center. “Sviluppiamo spesso nuovi metodi di test per scenari di traffico stimolanti. Il nostro obiettivo non è solo quello di soddisfare i requisiti legali o superare i test di valutazione. Al contrario, andiamo oltre le valutazioni, utilizzando situazioni di traffico reale per sviluppare tecnologie che migliorino ulteriormente la sicurezza “.

Oscar Huss, responsabile dello sviluppo prodotto di POC, ha aggiunto: “Proprio come per Volvo Cars, la sicurezza è al centro della nostra missione e guida tutte le nostre idee e innovazioni. Lavorando a stretto contatto con i leader scientifici del POC Lab, ci sforziamo di aprire la strada all’introduzione di nuove idee sulla sicurezza. Gli standard di certificazione sono essenziali, ma non dovrebbero mai limitare la nostra volontà di guardare oltre i loro parametri per trovare modi migliori e più innovativi per ridurre le conseguenze degli incidenti“.

In una precedente collaborazione, Volvo Cars e POC hanno lavorato a un progetto pilota per connettere i caschi con le auto al fine di evitare incidenti.