In questo articolo si parla di:

Briko Cerebellum One, il casco con l’intelligenza artificiale

L’epoca moderna del mondo delle bici è fatta di prodotti sempre più prestazionali, in grado di garantire il massimo della prestazione e della velocità su due ruote. Contemporaneamente anche tutti i prodotti correlati al mondo del ciclismo si evolvono e raggiungono livelli tecnologici impensabili. In alcuni casi diventano “smart” e inseguono anche l’integrazione con i devices. In questa parabola tecnologica, si inserisce anche una categoria di prodotti che mettono l’innovazione al servizio della sicurezza. Parliamo dei caschi, e in particolare dell’ultimo nato in casa Briko, il Cerebellum One. Con questo prodotto Briko punta ad alzare l’asticella in fatto di sicurezza e controllo dell’ambiente circostante al ciclista. L’evoluzione in fatto di sicurezza passiva, va a braccetto con quella attiva, nei passi alpini, come nelle caotiche metropoli contemporanee. Sono sette le funzioni di protezione e assistenza per questo nuovo casco Briko. La complessa struttura hardware è stata progettata sotto la calotta del casco e sono presenti un microprocessore che integra un radar, due videocamere full HD (anteriore e posteriore), un sensore GPS e un giroscopio. Questa dotazione controlla le sette funzioni che rendono Cerebellum One unico al mondo. Offre infatti: specchietto retrovisore, radar anti-investimento, crash alert via sms, scatola nera, luce di posizione a led, telecamere per foto e video in full HD e avviso di disidratazione. Il tutto gestito via Bluetooth e Wi-Fi dalla Briko Cerebellum app disponibile per dispositivi iOS e Android. Un prodotto altamente tecnologico, e performante, destinato quindi a un’ampio target di clientela: dal ciclista cittadino all’appassionato di hi-tech, dall’atleta professionista in allenamento allo sportivo amatore.

Specchietto retrovisore e radar posteriore

Funzione attivata dall’utente tramite il proprio smartphone: il video real time a bassa latenza, riprodotto sul display del cellulare, permette di essere sempre informati su ciò che capita alle proprie spalle. Inoltre, pedalando in gruppo, lo specchietto potrà a breve essere condiviso sul cellulare di tutti i ciclisti presenti. Nel caso in cui non si desideri attivare lo specchietto retrovisore, il Cerebellum One integra la funzione radar, e in questo caso il display del cellulare mostrerà l’avvicinarsi di veicoli motorizzati alle spalle del ciclista. Oltre all’avviso grafico ci si potrà avvalere anche di allarmi sonori per avere il massimo grado di attenzione, comunque spegnibili nel caso di elevato traffico urbano.

Sms crash alert e scatola nera

In caso di incidente con un veicolo o di caduta accidentale, Cerebellum One attiva la funzione crash alert via sms. Il sistema software del casco invia in automatico un sms geolocalizzato a un contatto selezionato dall’utente. Inoltre, nello stesso momento in cui il sistema invia il messaggio la scatola nera integrata nel nuovo casco Briko archivierà in cloud le immagini dei due minuti precedenti e immediatamente successivi dell’impatto fornendo le prove di quanto avvenuto. Lo spazio in cloud di archiviazione di immagini e video derivanti dalla scatola nera, e dalla registrazione dei contenuti video e fotografici ripresi dall’utente, sarà disponibile per gli utenti al momento della registrazione dell’account sull’app Briko Cerebellum

Luce di posizione, avviso di disidratazione e registrazione del proprio divertimento

Il tasso di sicurezza di Briko Cerebellum One si completa con la luce led posizionata sul posteriore del casco, in modo da essere sempre visibili agli occhi degli automobilisti che sopraggiungono alle spalle del ciclista. L’alta definizione in 4K di immagini e video permette di rivivere il percorso della giornata scaricando la registrazione sul proprio pc per poter produrre un video da condividere con gli amici. Quanto alle performance sportive, il nuovo casco Briko è in grado di rilevare, tramite appositi sensori installati al proprio interno, la temperatura e la sudorazione del ciclista che, in caso di necessità, riceverà sullo smartphone un avviso per evitare problemi di disidratazione.

briko.com