In questo articolo si parla di:
Veronika Widmann

Veronika Widmann compete nel downhill ed è una delle più forti atlete del panorama mondiale in questa disciplina. Sarà tra le protagoniste domani sabato 3 agosto a Daolasa di Commezzadura in Val dei Sole in una delle prove della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup: la Coppa del Mondo di mountain bike che prevede un ricco programma di gare a cominciare questa sera col Campionato del Mondo Four Cross. Si continuerà, quindi, nella giornata di sabato con la tappa di Coppa del Mondo specialità downhill e la Electric Snake riservata alle eBike, per chiudere infine domenica 4 agosto con la tappa di Coppa del Mondo specialità cross country.

Tra i protagonisti ai nastri di partenza nella prova di downhill ci sarà proprio lei, Veronika, atleta altoatesina che ha tutti i requisiti necessari per ambire al podio.

Vi proponiamo l’intervista che le abbiamo fatto recentemente e che abbiamo già pubblicato sul numero di giugno di Bike4Trade. Due chiacchiere per conoscere meglio il mondo gravity in ambito femminile.

Sei una delle discesiste più forti in Italia, ma parliamo pur sempre del downhill come di una disciplina di nicchia. Potresti, quindi, presentarti ai lettori di Bike4Trade?
Ciao, sono Veronika Widmann, abito in Alto Adige e sono una professionista di downhill, una disciplina gravity che rientra tra quelle che partecipano alla Coppa del Mondo UCI, come anche il cross country. Al momento occupo la quinta posizione nel ranking generale di Coppa del Mondo.

Quali sono secondo te le donne più influenti nel mondo gravity?
Nel gravity ha sicuramente molta voce in capitolo Rachel Atherton, che negli ultimi anni è l’atleta con più successi. Una donna da prendere come esempio: professionista, determinata, oltre ad essere forte. Poi sicuramente Casey Brown, per il suo stare in bici e il modo di vivere; Veronique Sandler per il suo stile e per i trick che sa eseguire e Vali Höll, ragazza giovanissima che va già forte e che ci farà vedere sicuramente belle cose in futuro.

Quali sono i tuoi personali consigli alle ragazze che vogliono avvicinarsi al mondo gravity e mountain bike in generale?
La bici diventa in tanti casi una passione, è uno sport che tutti possono fare ed è molto vario. Io consiglierei prima di tutto di divertirsi. Iniziare step by stepe non scoraggiarsi dopo una caduta, ma al contrario rialzarsi e riprovare di nuovo. Con la perseveranza si avranno tante soddisfazioni. La bici inoltre è ottima per tenersi in forma e consente di allenarsi ma divertirsi allo stesso tempo.

Come è lo stato di salute del “movimento” femminile in Italia? E all’estero? Quali sono le principali differenze?
Il movimento femminile sta crescendo. Attualmente non penso ci siano grandi differenze tra ciò che succede in Italia e la situazione all’estero. Grazie ai canali social come Instagram o Facebook è molto facile connettersi col mondo e imparare cose nuove.

Perché credi che sia ancora poco sviluppato il mondo degli “action sport” tra il pubblico femminile?
Forse i numeri non sono paragonabili a quelli che si riscontrano in ambito maschile, ma negli ultimi anni ho visto sempre più ragazze praticare questo tipo di discipline, con la bici in particolare. Il fatto che il movimento femminile stia crescendo è provato, inoltre, dal fatto che sempre più aziende propongono prodotti specifici, come le biciclette con geometrie adatte alla fisiologia delle donne. Secondo me si tratta di passi importanti che sicuramente aiutano ad avvicinare sempre più ragazze a discipline come il downhill. Sì, c’è ancora tanto da fare ma siamo sulla strada giusta.

Siamo pronti allora a seguire Veronika Widmann nella prova di downhill in programma domani sabato 3 agosto. Un evento di respiro internazionale, la tre giorni di Coppa del Mondo, che ancora una volta farà di Daolasa di Commezzadura la patria della mountain bike. Programma e info su: valdisolebikeland.com

Dell’organizzazione degli appuntamenti UCI in Val di Sole e dei numeri che generano in termini mediatici e sul territorio abbiamo parlato con la responsabile grandi eventi in Val di Sole in un precedente articolo: Patrizia Daldoss ci parla della Val di Sole da Mondiale.