In questo articolo si parla di:

Il gruppo 24 ore porta il focus sull’universo delle due ruote, mercato in forte ascesa e grande opportunità per rilanciare molte economie locali. Dallo scorso anno, con la prima edizione di Italian Bike Festival, la città di Rimini è stata definitivamente consacrata come capitale italiana del mondo bici. Come ennesima conferma di questo trend, destinato a crescere ulteriormente con l’avvicinarsi della seconda edizione, è arrivata la scelta, da parte del gruppo 24 ore, di organizzare proprio a Rimini la prima tappa di Bike Economy 24, il Road Show dedicato all’economia del “mondo a due ruote”.

Giovedì 12 settembre all’Hotel Savoia, il giorno prima dell’inizio di Italian Bike Festival, avrà luogo il dibattito che coinvolgerà istituzioni, protagonisti del settore e ospiti internazionali. L’obiettivo dell’iniziativa è mostrare le best practice insieme a modelli innovativi e a personalità d’eccellenza per mostrare come la bicicletta nelle sue varie sfaccettature possa rappresentare un volano per le economie dei singoli territori. Come detto, l’appuntamento in programma a Rimini, realizzato in collaborazione con l’APT dell’Emilia Romagna, darà di fatto il via ad Italian Bike Festival e affronterà molteplici aspetti del mercato che ruota intorno all’industria ciclistica: da quelli economici: mercato, indotto, export, opportunità di lavoro, a quelli normativi, connessi principalmente alle eBike, da quelli tecnologici, con le innovazioni applicate alla bicicletta e al suo utilizzo, a quelli di marketing, passando per il ruolo svolto da questo settore nell’industria sportiva e al suo impatto su life style e turismo, con approfondimenti anche sulla sostenibilità urbana e le infrastrutture.

La tappa successiva di Bike Economy 24 sarà lunedì 14 ottobre a Bormio, promossa da Bormio Marketing, in concomitanza con la chiusura della stagione ciclistica sportiva del territorio. Il progetto si concluderà a novembre a Milano, con un incontro di una giornata per approfondire il tema con i rappresentanti dell’industria e delle istituzioni e valutare gli scenari futuri.

ilsole24ore.com