In questo articolo si parla di:

La formula è semplice: la bicicletta, i sapori e il paesaggio della Toscana. L’appuntamento è a Fucecchio, a pochi chilometri da Firenze, nel cuore della Toscana, dal 18 al 20 ottobre. Gravel, MTB e bici da strada, Fucecchio Bike & Ride, novità del 2019, è l’edizione dello Slow Travel Fest da vivere sui pedali, tra i sentieri di due vie millenarie che qui si incontrano, la Francigena e la Romea Strata. La bicicletta è diventata negli ultimi anni uno degli strumenti più apprezzati per viaggiare; non è un caso che l’evento prenda il via da Fucecchio, crocevia di due importanti itinerari culturali come la Francigena e la Romea Strata. Ma la bici è anche sport e divertimento: lo sanno bene gli appassionati di ciclismo che quest’anno hanno visto sfilare il Giro d’Italia nel centro storico di Fucecchio e sulle celebri salite di Lamporecchio e del Montalbano, polmone verde della zona, molto apprezzato anche dagli amanti delle mountain bike. Per questo motivo Fucecchio Bike & Ride ha scelto questi territori che rappresentano il punto d’incontro di percorsi cicloturistici e il punto di partenza di una rete di sentieri per l’escursionismo in bicicletta, oltre che a piedi o a cavallo.

Sentieri e panorami, spettacoli, degustazioni e pedalate.

L’evento sarà una tre giorni di musica, spettacoli, incontri e soprattutto pedalate collettive lungo suggestivi itinerari toscani da vivere su due ruote, pensati per diversi gusti e livelli. L’inaugurazione venerdì 18 ottobre al Nuovo Teatro Pacini di Fucecchio con Bartali Eroe Silenzioso, uno spettacolo che rende omaggio al grande Gino Bartali, campione sportivo conosciuto in tutto il mondo e campione di umanità, tanto da essere dichiarato «Giusto tra le nazioni» dallo Yad Vashem per il suo impegno civile. All’inaugurazione interverranno anche Giancarlo Brocci, fondatore dell’Eroica e Alessio Spinelli sindaco di Fucecchio.

La giornata di Sabato 19 ottobre sarà dedicata alla Via Francigena grazie a diversi itinerari adatti a gravel, MTB e road bike. Due percorsi uno breve da 40 km e uno lungo da 70 km, con la possibilità di un itinerario alternativo dedicato alle bici da strada tra fantastici tornanti. Sosta nella straordinaria Pieve di Chianni a Gambassi Terme. Qui, i partecipanti troveranno un pranzo toscano da degustare insieme con vista colline. Ad accogliere i ciclisti al rientro nel centro storico di Fucecchio un’area per rilassarsi, ascoltare buona musica e partecipare agli incontri dedicati a cicloturismo e bikepacking.

Domenica 20 due eventi principali: Francigena per tutti, una festa per i ciclisti ma anche per chi vuole approfittare per una escursione a piedi o a cavallo, in cui si percorrerà un tratto di Francigena a partire dal centro storico, costeggiando il Padule (la più estesa area umida interna in Italia, oasi naturalistica per tutti gli amanti del birdwatching) fino al Ponte Mediceo. Un itinerario semplice e adatto a tutti con pranzo, musica e animazione all’arrivo all’ostello di Ponte a Cappiano. Per chi ha gambe e vuole andare lontano c’è la Romea Strata Trail che propone agli appassionati di gravel e MTB degli emozionanti percorsi tra le colline e i boschi del Montalbano. Anche in questo caso un percorso più breve da 40 km e uno che si inoltra sul Montalbano da 60 km. Il pranzo per tutti i partecipanti sarà a Vinci, il paese che ha dato i natali a Leonardo da Vinci. Anche in questo sarà possibile gustare i sapori locali ammirando i panorami che hanno ispirato il genio toscano.

slowtravelfest.it