In questo articolo si parla di:

Presentata a Milano, nella cornicie (o forse sarebbe meglio dire cornicione) del belvedere Enzo Jannacci, ultimo piano del grattacielo Pirelli, la nuova edizione di Eicma, la fiera dedicata al mondo delle due ruote. Come ogni anno la fiera si prefigge di unire il mondo delle moto e delle bici, con attenzione particolare al mondo della pedalata assistita. I brand presenti alla rassegna saranno ben 1800, provenienti da più di 40 paesi. L’edizione numero 77 si aprirà il giorno 5 novembre 2019, con due giorni dedicati unicamente alla stampa e agli operatori, per poi concludere con l’apertura dei cancelli anche al grande pubblico internazionale atteso in massa per l’evento.

A un mese dall’apertura la lista dei brand ancora non è del tutto ufficiale, visto l’arrivo di sempre nuove aziende che vogliono partecipare ed esporre. Alla conferenza stampa di presentazione, presenti un grande parterre di personalità, a sancire l’importanza dell’evento. Innanzitutto il presidente di Eicma Andrea Dell’Orto, il presidente della regione Attilio Fontana e per il mondo bike Renato Di Rocco, presidente della FCI che ci rilascia una dichiarazione in esclusiva: Sicuramente il pubblico ha ancora la voglia di toccare con mano i prodotti e vedere le ultime evoluzioni della bicicletta. Sono importanti e meritevoli anche le iniziative parallele, come quelle per promuovere l’educazione stradale. Ciclo e motociclo hanno numeri sempre in crescita, in controtendenza con l’economia, lavorare sull’eccellenza e sulla leadership sono concetti fondamentali nel mondo globalizzato. La bici elettrica ha aperto la strada all’avvicinamento tra i mondi moto e bici che devono proseguire a lavorare in squadra per limitare quelli che sono i disagi per l’utente di due mondi simili“.

Eicma è sempre più internazionale, come fa notare anche il presidente Dell’Orto:”Quasi il 60% degli espositori sono stranieri e analogamente è in ascesa anche la partecipazione di operatori e media internazionali. Il made in Italy gioca però ancora un ruolo importante, l’intera filiera delle due ruote italiana è protagonista nel mondo per qualità, stile e sostenibilità“.

Milano e la fiera di Rho, saranno quindi le location in cui saranno in mostra i capolavori dell’industria delle due ruote, che è fatto si di prodotto, ma anche di passione ed emozione. I padiglioni occupati da Eicma 2019 saranno otto, due in più dello scorso anno. Prevista anche quest’anno una presenza massiva di autorità, vip, piloti, l’area esterna MotoLive e il consueto spazio tutto per le eBike, che potranno essere testate in una apposita pista coperta. Quindi oltre a tutte le novità presenti riguardanti questo mondo nel padiglione 22, nel 18 vi sarà un tracciato di oltre 200 metri, corredato da una serie di ostacoli per testare le potenzialità anche delle èBike più performanti.

Come detto anche la città di Milano sarà protagonista di Eicma con l’iniziativa RideMood, per continuare a vivere lo spirito dell’evento in città, attraverso un folto palinsesto di iniziative e collaborazioni. I biglietti saranno disponibili in loco e online sul sito di Eicma.

eicma.it