In questo articolo si parla di:

Si avvicina l’anno delle olimpiadi estive, va da sé che attorno alle discipline olimpiche e in particolar modo (nel nostro caso) attorno al mondo dell’XCO ci sia grande fermento e un rinnovato impegno dalle aziende che hanno nei propri ranghi atleti di punta o che investono in modo particolare in questo settore che rimane uno dei più floridi in campo mtb.

In quest’ ottica giunge fresca la notizia che BMC Switzerland conferma il suo impegno nella disciplina olimpica della mountain bike con piani ufficiali per prolungare la propria presenza a lungo termine. La strategia segna una nuova era per BMC e il suo amore per la mountain bike competitiva, che tra l’altro celebra il suo decimo anniversario proprio il prossimo anno. Le radici di questo sodalizio risalgono al 2011 quando David Chassot ha creato per la prima volta un team di sei ciclisti su bici BMC. Uno dei primi piloti del team, lo specialista della maratona di mountain bike Alex Moos ha presto  ha assunto il ruolo di direttore sportivo per il BMC MTB Racing Team. Era il 2013 quando il doppio campione olimpico Julien Absalon si è unito al team portando nuova linfa e visibilità.. Piloti di talento, tra cui Ralph Näf e Lukas Flückiger, tra gli altri, hanno corso insieme a Absalon per aiutare il team a raggiungere i titoli consecutivi della classifica generale della Coppa del Mondo UCI dal 2013 al 2017. “Campionati mondiali, europei e nazionali, gare di Coppa del mondo e classifiche generali: la squadra ha vinto quasi tutto il possibile!“, Afferma Moos.

Le parole dei protagonisti

Avendo collaborato con più team sulla scena della mountain bike nella scorsa stagione, BMC ha deciso di concentrarsi ora su un singolo progetto: Absolute Absalon – BMC. Questo fa parte della scelta di BMC di supportare team indipendenti in diverse discipline ciclistiche. A partire dal 1 ° gennaio 2020 quindi Julien Absalon gestirà una squadra di quattro piloti, composta da atleti sia dell’attuale BMC MTB Racing Team sia del team Absolute Absalon: Titouan Carod, Filippo Colombo e Jordan Sarrou, che gareggeranno nella categoria Elite, e Mathis Azzaro, alla sua seconda stagione nelle classifiche U23. “Vogliamo basarci sul lavoro svolto dal 2011“, spiega David Zurcher, CEO di BMC . “Abbiamo ottenuto grandi vittorie, scoperto nuovi talenti, contribuito a svilupparli e acquisito livelli di competenza ed esperienza. Oltre alle prestazioni, ci impegniamo anche in particolare per i valori di questo progetto“.

“Sono lieto di poter scrivere questo nuovo capitolo con BMC. Personalmente ho una grande storia con il marchio svizzero, sia dentro che fuori dalle competizioni, e voglio che continui. È un onore per me essere stato in grado di evolvere da pilota a team manager. Credo davvero nel potenziale dei miei piloti, alcuni dei quali ho prima conosciuto come compagni di squadra nel BMC MTB Racing Team o successivamente come team manager di Absolute Absalon, e credo che saremo in grado di svolgere il ruolo principale su la scena internazionale già dalla prossima stagione. Ma il team 2020 non è l’obiettivo finale; lavoreremo insieme a BMC e ai nostri altri partner per garantire che questo team si sviluppi a lungo termine “, aggiunge Absalon.

bmc-switzerland.com